Privacy Policy Ke Palle Blog Archivi - Pagina 2 di 2 - kepalle

Santa Lucia si conferma di nuovo per Ke Palle un appuntamento speciale: non solo data di nascita del marchio e giorno dell'arancina per antonomasia, quest'anno il 13 dicembre ha anche portato al brand un importante riconoscimento da parte delle istituzioni.  Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il presidente del consiglio comunale Totò Orlando e la giunta comunale, rappresentata dall'assessora alle Attività Produttive Giovanna Marano e dall'assessore alla Mobilità Giusto Catania, hanno infatti conferito una targa, apposta all'interno del punto vendita di via Maqueda, “Per aver saputo

Un grazie a tutti i nostri clienti che il giorno di Santa Lucia hanno scelto le nostre arancine, facendo registrare il 13 dicembre un magnifico sold-out in tutti i punti vendita Ke Palle. Il nostro successo siete voi, perché nasce grazie al vostro gradimento: un'ulteriore spinta ad offrirvi ogni giorno il meglio, per stupirvi sempre con tante novità e oltre 40 gusti di arancine d'autore.

La nuova apertura di Ke Palle nella centralissima via Garibaldi 62 a Trapani ha portato alla creazione di posti di lavoro per tanti ragazzi del territorio, ma non si ferma qui: dato il successo che il punto vendita sta riscuotendo, l'azienda ha deciso di ampliare il personale di cucina e di banco. Per la cucina, non è necessaria esperienza pregressa: bastano intraprendenza, buona volontà e capacità organizzative, mentre per il banco è gradita bella presenza e, indispensabile, la conoscenza di almeno

Una trepidante attesa ampiamente ripagata, con un locale che è già sta diventato un punto di riferimento in città: Ke Palle ha infatti aperto anche a Trapani, in via Garibaldi 62, portando le arancine d'autore anche nella punta occidentale della Sicilia. Situato in pieno centro e in linea con gli altri negozi del marchio, il punto vendita offre un menu comprendente oltre 40 gusti di arancine, tra sapori tradizionali e originali rivisitazioni: una vasta scelta, sempre nel segno della qualità e

Oltre il riso, oltre la classica forma e presentazione: Ke Palle stupisce non solo per varietà, ma anche per inventiva e suggestioni. Qualche esempio? le arancine di pasta, inventate da noi e preparate con i gustosi e tipici anelletti alla siciliana, oppure con le sarde, omaggio alla tradizione culinaria palermitana. E ancora: le “vulcaniche” arancine cunzate, un'esplosione di ripieno che oltrepassa la panatura per essere gustato sin dal primo morso; le arancine inverse, sorprendente rivisitazione con la farcitura esterna che racchiude un cuore

L'arancina al burro di Ke Palle è stata proclamata da cronachedigusto.it come la migliore di Palermo, all'interno dell'annuale classifica stilata in occasione di Santa Lucia dal sito indipendente di enogastronomia, che ha definito i nostri punti vendita come gourmet shop per amanti dell'arancina d'autore. Il giudizio dei critici? La panatura è la migliore tra quelle assaggiate, molto croccante, ben fatta e compatta e che resta ben aderente al riso. Chicchi ben sgranati e conditi con materie prime dal sapore convincente, gusto molto

C'è chi pensa che il nostro progetto fosse folle e visionario, in una città dove ci sono dei locali entrati nel mito proprio per le arancine; in una città dove accanto “accarne” e abburro” poco altro c'era e non sempre apprezzato; in una città dove le arancine rappresentano un prodotto culto che ognuno pensa di saper fare meglio di tutti. Oggi la nostra follia e visionarietà sono diventate pura realtà e massimo gradimento da parte dei nostri clienti. Sono

Ci sono tanti motivi per scegliere le nostre arancine, e non soltanto quella al burro con la quale ci siamo classificati primi per bontà e qualità a Palermo. Prima di tutto, le nostre materie prime e ingredienti: solo riso Carnaroli Gallo, zafferano di alta qualità, salumi e carni di prima scelta, verdure esclusivamente di stagione. Ingredienti che poi vengono lavorati con maestria dai nostri chef, sempre nel nome della tradizione artigianale unita all'innovazione dei processi produttivi. “Arancina sulla torta”, gli oltre