AAA Cercasi Federico, il cavaliere di cui il mondo ha bisogno.

PUBBLICATO IL 12.10.17

Verrebbe quasi da pensare che le favole esistono davvero; o meglio, che possono esistere ancora oggi, nell'epoca di internet e dei social media. Anzi, è proprio grazie ad essi che ha preso vita la storia che stiamo per raccontarvi. Una storia che, proprio come le arancine, sembra essere “d'autore”, ma che invece è nata da un episodio realmente accaduto.

Tutto comincia un pomeriggio di settembre da KePalle, nel punto vendita di via Maqueda. Una ragazza ordina un'arancina, ma alla cassa si rende conto di non poter pagare. Galeotta fu l'arancina o la carta di credito che si rifiutò di funzionare: arriva un ragazzo che si offre di pagare il conto. Lei, imbarazzata, fugge via, avendo appena il tempo di cogliere il nome del generoso cavaliere: Federico. Presto, però, arrivano i rimorsi; la ragazza, che – i casi strani della vita – si chiama anch'essa Federica, si rende conto di non avere neppure ringraziato il suo benefattore, e contatta KePalle proponendo di avviare una ricerca.

Da qui nasce il post che, oltre a raggiungere 161mila utenti su Facebook, ha persino coinvolto radio e giornali nazionali (tra tutti, ricordiamo l’appello lanciato da Isabella Eleodori su R101). Si è insomma scatenata una vera e propria caccia al tesoro - quel tesoro di Federico! - che, vista la mobilitazione, non poteva che portare al risultato sperato.

Federico in persona ha infatti risposto all'appello. Lo ha fatto nella maniera più consona al personaggio che suo malgrado aveva creato, e di cui abbiamo scoperto si sente oggi molto il bisogno:

“Cari ragazzi,

una volta offrire qualcosa ad una donna era una normalità. La verità è che si son persi i valori che rendevano gli "uomini" degni di essere chiamati tali. Ci meravigliamo di fronte a sciocchezze che se fossero quotidiane il mondo credo sarebbe un posto più sereno dove vivere. Che sia un bracciale, un bacio, un tv color o un'arancina non importa: ciò che importa è il gesto ed il sorriso che ti viene regalato subito dopo. Lui, il sorriso, proprio come quello della ragazza alla quale ho offerto le arancine, è il vero elemento ad avere un gran Valore. Impariamo a sorridere e a farci sorridere.

Con affetto,

Fede”

Così Federico ha fatto sorridere tutti: con il suo gesto e con le sue parole, che più di prima hanno fatto il giro del web, riuscendo a commuovere quasi 2.000 persone.

Quasi dimenticavamo: anche Federica è tornata sorridere, avendo potuto finalmente ringraziare il suo cavaliere!